Il BfR (Budensinstitut für Risikobewertung) l'Istituto federale per la valutazione dei rischi e l'Istituto federale per la protezione della salute dei consumatori e la medicina veterinaria (BgVV), e l'ente federale tedesco per l’agricoltura e l’alimentazione (BLE) hanno redatto in 13 lingue le "​Regole di igiene per la ristorazione collettiva".

"Ogni anno in Germania vengono riportati circa 100.000 casi di malattie causate dalla presenza negli alimenti di microorganismi, in particolare, batteri, virus o parassiti. Secondo le stime degli esperti, tuttavia, i dati reali sarebbero molto più gravi. Gran parte della responsabilità ricade su chi produce pasti per conto terzi. Le pietanze non devono assolutamente presentare alcun rischio per la salute né difetti dal punto di vista qualitativo. A tale scopo è importante che l’intero staff che si occupa della cucina presti attenzione alla pulizia e all’igiene nell’espletamento del lavoro quotidiano. Ciò riguarda in particolare l’igiene personale e la pulizia delle mani quando si maneggiano gli alimenti, della cucina e dell’intero esercizio. Le seguenti regole di igiene per i lavoratori della ristorazione collettiva forniscono in modo conciso e breve utili informazioni sugli aspetti da tenere in considerazione nella pratica quotidiana".

I nuovi manuali delle aziende che si occupano di ristorazione collettiva, e non solo, dovranno ispirarsi a questi standard.