I nostri articoli

La privacy del lavoratore non è un inciampo nell’attività di un’azienda, ma uno degli obblighi che vanno rispettati. Anche quando questa sembra scontrarsi con la legittima necessità di prevenire furti nei punti vendita. È in questo contesto che sempre più clienti si rivolgono a TecnoAmbiente e una delle situazioni tipiche riguarda la videosorveglianza.

Una recente sentenza della Corte di Cassazione (la n. 5233 del 16 marzo scorso) conferma una giurisprudenza che vale la pena ricordare anche in questa sede.

L’Unione europea ha approvato un Regolamento – un atto che, a differenza della direttiva, è immediatamente vincolante per i Paesi membri – sui Dispositivi di Protezione Individuale (DPI).

C’è una recente sentenza della Corte di Cassazione che non sorprende nessuno, ma la riportiamo perché repetita juvant.
È la 39765 del 2015.
Il caso è molto semplice.

Come abbiamo scritto in precedenti newsletter, è recentemente entrata in vigore la normativa sul rischio da ordigni bellici inesplosi. Accompagnata, come spesso succede, da dubbi interpretativi.
La commissione Interpelli ha perciò risposto ad alcuni quesiti postigli.

55032 - Castelnuovo di Garfagnana (LU)
Via Pascoli, 34
tel. 0583 644144 - fax 0583 641333

55100 - San Michele in Escheto Lucca
Via Martiri di Liggeri, 10
P.I. 01550770463

web developed by conceptio: software house