I nostri articoli

L’INAIL mette a disposizione della Regione Toscana € 4.540.073 per la realizzazione di progetti di bonifica da Materiali Contenenti Amianto. Possono presentare domanda tutte le imprese, anche individuali, del territorio nazionale. Gli interventi ammissibili devono riguardare la rimozione di MCA da componenti edilizi, impianti, attrezzature, pavimentazioni, coperture e mezzi di trasporto.

Vi è altresì la possibilità di presentare domanda per la realizzazione di progetti di investimento nella salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Più nello specifico, vengono stanziati per la Regione Toscana € 7.129.916 finalizzati alla:

  • Riduzione del rischio chimico e/o biologico
  • Riduzione del rischio rumore mediante la realizzazione di interventi ambientali o la sostituzione di trattori o macchine
  • Riduzione del rischio derivante da vibrazioni meccaniche
  • Riduzione del rischio di caduta dall’alto
  • Riduzione del rischio infortunistico mediante la sostituzione di trattori o macchine
  • Riduzione del rischio sismico
  • Riduzione del rischio da lavorazioni in spazi confinati e/o sospetti di inquinamento

I termini di presentazione della domanda verranno comunicati sul portale INAIL entro il 26 febbraio 2021.

TecnoAmbiente Srl, specializzata da molti anni in Medicina del Lavoro, ha attivato un nuovo servizio per l’effettuazione di tamponi rapidi e test sierologici per rilevare il coronavirus su richiesta di aziende e privati.

Le tempistiche di riscontro sono di 30 minuti, con un'attendibilità del 94%.

E’ possibile effettuare gli esami dal lunedì al venerdì presso tutte le nostre sedi, previa prenotazione al numero 0583 644144 o all'indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Con il nuovo Decreto Rilancio, è possibile effettuare gratuitamente interventi di miglioramento energetico e di adeguamento antisismico del proprio immobile.

Riassunto delle ultime ordinanze della Regione Toscana in merito a condizioni di lavoro nelle attività che riprendono a lavorare dopo il periodo di chiusura per l’emergenza Covid-19.

Con la riapertura di alcune tipologie di attività che vanno ad aggiungersi a quelle che hanno mai cessato di lavorare, si accentua un rischio di aggravio della situazione epidemiologica dovuta al Covid-19. Per questo motivo il presidente della Regione Toscana ha emanato un’ordinanza che prevede determinate misure, senza le quali le attività non possono essere aperte al pubblico.

Questa terra non l’abbiamo ereditata dai nostri padri, ma ricevuta in prestito dai nostri figli

55032 - Castelnuovo di Garfagnana (LU)
Via Pascoli, 34
tel. 0583 644144 - fax 0583 641333

55100 - San Michele in Escheto Lucca
Via Martiri di Liggeri, 10
P.I. 01550770463

50019 - Sesto Fiorentino - Firenze
Via di Pratignone, 11/Interno 16
P.I. 01550770463

web developed by conceptio: software house